Chi sono

Giovanni Casetti

Dettagli colti nella natura, artista astratta, con giochi di linee e geometrie in cui è facile perdersi con la fantasia e vivere la propria emozione. Questo è FotoperAmore, alias Giovanni Casetti.

COSA FOTOGRAFO, E COME

Cerco dettagli che sfuggono ad un’occhio distratto, li cerco nella natura, di buon mattino, sino a quando il sole è alto da un po. Vago nella natura, scegliendo i posti, in un gioco ormai collaudato tra razionalità, intuito e insondabile. La natura diventa un’artista astratta, grazie alla composizione. Uso quasi sempre un obiettivo macro (che ingrandisce molto) oppure un teleobiettivo, per i dettagli lontani.

COSA C’E’ DIETRO A TUTTO QUESTO

La mia è fotografia che diventa arte. L’arte classica parlava un linguaggio universale, comprensibile ai più, usando gli archetipi (concetti di base che tutti conosciamo). La mia arte è di nicchia, ma possiede gli archetipi, così da essere comprensibile al di là della propria cultura, lingua o paese di provenienza. Le mie fotografie sono astratte, e usano gli archetipi per “agganciare” lo spettatore e generare un’emozione.

L’AUTORE

Faccio foto da più di dieci anni, e durante questo lungo lasso di tempo ho imparato ad allenare l’occhio per vedere dove molti non vedono niente. Sono un pignolo, ma in senso positivo, poiché se non lo fossi, tutto questo non sarebbe possibile. Sono sensibile alle geometrie, ma solo se attivano il lato emotivo di chi le guarda (grazie agli archetipi), l’estetica fine a se stessa non mi interessa.

PERCHE’ FOTOPERAMORE

Fotoperamore perché “scavare” in ogni anfratto, su ogni corteccia, su ogni sasso, su ogni lago del Trentino, alla ricerca di archetipi in quello che si guarda, è in fin dei conti un atto d’amore verso il creato, e non potrebbe essere altrimenti. Che razza di fotografie potrei fare, se fossi frettoloso o distratto ? Fotoperamore perché spero che la bellezza che ritraggo, una volta appesa in una casa, porti in quel luogo del bene, in fin dei conti.

LE STORIE DI FOTO E LA PROSA SU WWW.FOTOPERAMORE.IT

Un bel testo che giochi ad attrarre il cervello, secondo me completa l’esperienza che si ha con la vista, e valorizza ulteriormente le fotografie. Inoltre spesso succede qualcosa di curioso quando esco in cerca di fotografie nuove, e mi piace romanzare tutto questo nelle mie “storie di foto“.

concept store IO CASA 2016  Riva Fiere Quartiere Baltera fiera
(Riva del Garda Fiere Congressi/Foto Panato)